Indice del forum



Il Forum di Storie

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Il prezzo delle clementine
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Oggi ho letto che...
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
catia








Registrato: 29/03/06 09:31
Messaggi: 727
catia is offline 






MessaggioInviato: Mar Gen 12, 2010 1:27 pm    Oggetto:  Il prezzo delle clementine
Descrizione:
Rispondi citando

Per tre centesimi
Nell'articolo di Roberto Rossi trovate oggi la risposta alla domanda che ci siamo posti qui due giorni fa: servono gli immigrati che raccolgono agrumi (e pomodori, e mele, e olive) nelle nostre terre? Perché se servono, si diceva, converrà che siano messi in condizione di vivere. Invece no, non servono. La spiegazione è, come al solito, economica: per tre centesimi di euro, non convengono. Ascoltate. Dal 2007 l'Europa assegna contributi all'agricoltura non sulla base del raccolto ma dell'estensione del terreno: si paga a ettari, non a chili. Si paga la terra indipendentemente da quanto produce. Anche se non produce, al limite. Oggi in Calabria i produttori di clementine prendono cinque centesimi al chilo, per la raccolta ne spendono otto. Ci rimettono tre centesimi per ogni chilo di frutta, i finanziamenti arrivano lo stesso: che raccolgono a fare? Ecco la risposta semplice semplice alla quale eventualmente aggiungere considerazioni, per così dire, specifiche del territorio. Se non servono come si fa ad allontanarli? Tra i mezzi dissuasivi è in uso, in Calabria, il colpo di fucile. «Nella sola Piana di Gioia Tauro - scrive Rossi - ci sono 29 famiglie appartenenti alle 'ndrine. Alle quali, per rapporti di parentela, se ne collegano altre 70. In totale 100 famiglie controllano un territorio che ospita 180 mila abitanti. Le famiglie possono decidere la vita o la morte dei braccianti africani». Due spari, i calabresi esasperati, le 'ndrine che controllano il livello di tensione, Maroni che manda a sgomberare tutto ed ecco fatto. Non servivano, non ci sono più. Tutto a posto, come per i rifiuti a Napoli. Leggete la parodia che fa oggi di Maroni Vanni Ronsisvalle, scrittore di grandi storie. Giusto per sorridere un momento.
Berlusconi è tornato. In faccia tutto a posto, un miracolo italiano: complimenti al chirurgo, come minimo. Diceva che di giustizia non parla perché «non è a questo che gli italiani sono interessati» poi ecco che al primo vertice utile (lo dico solo per i romani: davanti a casa sua nove camionette, traffico bloccato e fermata dell'autobus soppressa) di cosa si parla? Ma di giustizia, che diamine. Agli alleati e ai ministri il premier annuncia che se in ultimo grado non avrà ragione nel processo Mills andrà in tv «a reti unificate a dire che i giudici sono peggio della mafia», poi informa di avere in animo di andare da Napolitano a chiedergli un decretino che gli dia «90 giorni di pace» da qui alle elezioni: pace giudiziaria, intende, un supplemento per i termini della difesa. La sua. Avanti col processo breve col legittimo impedimento persino con l'immunità nella formulazione Chiaromonte e chi più ne ha più ne metta. La logica è mettere tutta la carne al fuoco, poi a togliere ci si pensa e qualcosa resterà. Bersani dice che non è così che si fanno le riforme condivise, «sarebbe questo il partito dell'Amore? Decide lui quando si fa l'amore o si litiga?». In generale in effetti tende a decidere lui. L'opposizione non gradisce, la «stagione del dialogo» comincia a porta chiusa. Alfredo Reichlin nella sua analisi sul Pd scrive oggi che lo spettacolo di «personalismi e rissosità» ha stancato l'elettorato, che «sbaglia chi pensa come De Gaulle "l'intendenza seguirà": sono le decisioni del vertice quelle che contano». L'intendenza vuole capire, piuttosto allarmata. Bisogna spiegare.

Concita de Gregorio, 11/01/2010 22:06
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Nei ghetti d'Italia questo non è un uomo
Di nuovo, considerate di nuovo
Se questo è un uomo,
Come un rospo a gennaio,
Che si avvia quando è buio e nebbia
E torna quando è nebbia e buio,
Che stramazza a un ciglio di strada,
Odora di kiwi e arance di Natale,
Conosce tre lingue e non ne parla nessuna,
Che contende ai topi la sua cena,
Che ha due ciabatte di scorta,
Una domanda d´asilo,
Una laurea in ingegneria, una fotografia,
E le nasconde sotto i cartoni,
E dorme sui cartoni della Rognetta,
Sotto un tetto d´amianto,
O senza tetto,
Fa il fuoco con la monnezza,
Che se ne sta al posto suo,
In nessun posto,
E se ne sbuca, dopo il tiro a segno,
“Ha sbagliato!”,
Certo che ha sbagliato,
L´Uomo Nero
Della miseria nera,
Del lavoro nero, e da Milano,
Per l´elemosina di un´attenuante
Scrivono grande: NEGRO,
Scartato da un caporale,
Sputato da un povero cristo locale,
Picchiato dai suoi padroni,
Braccato dai loro cani,
Che invidia i vostri cani,
Che invidia la galera
(Un buon posto per impiccarsi)
Che piscia coi cani,
Che azzanna i cani senza padrone,
Che vive tra un No e un No,
Tra un Comune commissariato per mafia
E un Centro di Ultima Accoglienza,
E quando muore, una colletta
Dei suoi fratelli a un euro all´ora
Lo rimanda oltre il mare, oltre il deserto
Alla sua terra - “A quel paese!”
Meditate che questo è stato,
Che questo è ora,
Che Stato è questo,
Rileggete i vostri saggetti sul Problema
Voi che adottate a distanza
Di sicurezza, in Congo, in Guatemala,
E scrivete al calduccio, né di qua né di là,
Né bontà, roba da Caritas, né
Brutalità, roba da affari interni,
Tiepidi, come una berretta da notte,
E distogliete gli occhi da questa
Che non è una donna
Da questo che non è un uomo
Che non ha una donna
E i figli, se ha figli, sono distanti,
E pregate di nuovo che i vostri nati
Non torcano il viso da voi.


Adriano Sofri, laRepubblica 10.01.2010
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mar Gen 12, 2010 1:27 pm    Oggetto: Adv





Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Oggi ho letto che... Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





 topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008